Voci migranti

Da molto prima dell’unificazione, la storia d’Italia è una storia di migranti . Dalla fine dell’Ottocento fino alla metà del Novecento questo fenomeno acquistò la dimensione di un vero e proprio esodo che non risparmiò alcuna regione italiana. Tutto questo si tradusse in un’enorme produzione di canti di tradizione orale, capaci di esprimere, molto più di qualunque statistica, il senso collettivo della perdita, dello sradicamento, della paura ma anche della speranza di trovare finalmente un posto in cui vivere dignitosamente.

Laïla Sage e Lorenzo Valera ci guidano in un viaggio sonoro alla scoperta di queste voci migranti e lontane. Un racconto corale, intimo e potente del fenomeno che più di ogni altro ha caratterizzato l’identità comune dei popoli italiani.

Emigrations italiennes - Una trasmissione del collettivo Commune Oreille con Terracanto (in francese)

Il libretto dello spettacolo con le trasmissioni e i canti

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on whatsapp
Share on print